La partita di Vanni

Il racconto di una partita di scacchi ai tempi del Coronavirus

Gaetano Taverna 01/01/2021 0

Durante il primo lockdown scrissi questo racconto che descrive una strana partita di scacchi. Strana perché non si tratta di una semplice partita, è qualcosa di più. 

 

 

 

Cliccare qui o sull'immagine per leggere il racconto
Potrebbero interessarti anche...

Gaetano Taverna 18/04/2021

Il volo dell'odio in libreria

Si tratta del mio terzo libro pubblicato: rispetto ai precedenti ho lasciato da parte la cucina e lo spionaggio internazionale per scrivere un noir ambientato a Roma.

Un romanzo in cui il tema scottante come la pedofilia fa da sfondo alle indagini di un sacerdote psicologo, esperto in criminologia, padre Giulio Soriani, incaricato dalla Santa Sede di far luce su episodi di abusi in una parrocchia romana (i personaggi, l’ambiente e i contesti descritti nel romanzo sono indicati con nomi di fantasia e non si riferiscono ad alcuna persona o situazione reale).

Il libro è già disponibile su Amazon cliccando qui e nelle maggiori librerie online.

Su ordinazione è disponibile anche presso le librerie attraverso il distributore nazionale "Centro Libri".

Link alla pagina di Edizioni Il Vento Antico: cliccare qui.

Buona Lettura.

Leggi tutto

Gaetano Taverna 09/11/2021

Intervista su Piave TV

Su Piave TV, Web Channel della provincia veneziana, parlo del mio romanzo Il volo dell'odio. Di seguito il video dell'intervista curata dall'amico prof. Leonardo Vecchiotti a cui va il mio ringraziamento. Ringrazio altresì Luigi Salierno, che gestisce con passione Piave TV permettendo la diffusione di news, eventi e contenuti culturali nel territorio.

Leggi tutto

Gaetano Taverna 21/04/2021

Videopresentazione del romanzo Il volo dell'odio

Un breve video in cui presento il mio ultimo romanzo "Il volo dell'odio", edito da Edizioni Il Vento Antico.

La citazione è tratta da un telefilm degli anni '60, della serie "Ai confini della realtà", Episodio 26, dal titolo “Io sono la notte: colorami di nero”.

«Una malattia conosciuta col nome di odio. Non è un virus, né un microbo, né un germe. Ma nonostante questo è una malattia anche altamente contagiosa, con effetti mortali. Non la cercate ai confini della realtà, cercatela nello specchio. Trovatela prima che la luce vada via del tutto.»

Leggi tutto

Contatore sito

Cerca...